Nell’era digitale l’erogazione dei servizi di molte società si basa sull’utilizzo in licenza di specifici software, a cui le aziende affidano, anche se indirettamente, la garanzia di continuità dell’erogazione dei loro servizi.

Posta la quasi totale dipendenza dell’efficienza operativa di tali realtà economiche dalla fruizione di un asset digitale non in loro diretto possesso, ma in licenza da parte di una software house che mantiene il possesso dei codici sorgente alla base del funzionamento del software stesso, l’azienda utilizzatrice sente sempre più il bisogno di tutelarsi dall’eventualità che la società produttrice di software si trovi impossibilitata a rendere disponibile il bene oggetto di contratto di licenza.

Il nostro studio notarile dispone delle tecnologie e del know-how necessario per accettare in deposito il codice sorgente a tutela dell’utilizzatore/committente rispetto a situazioni patologiche che possono interessare la società che ha sviluppato il codice sorgente.

Il notaio digitale, avvalendosi del sistema di conservazione eWitness, è in grado di garantire la segretezza e l’integrità nel tempo del codice sorgente. Nella sua veste di giurista e pubblico ufficiale imparziale, è infatti il soggetto più qualificato per risolvere le questioni giuridiche e pratiche che si verificano in caso di deposito in escrow del codice sorgente.

Condividi su:Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn