Novità in materia di organo di controllo nelle SRL

marzo 19, 2019

Il recente Dlgs 12 gennaio 2019 n.14, entrato in vigore il 16 marzo 2019, ha di fatto ampliato il novero delle Srl tenute alla nomina dell’organo di controllo.
L’articolo 2477, 3° comma lettera c) del codice civile, nella sua attuale formulazione, infatti, prevede che la nomina dell’organo di controllo nelle Srl sia obbligatoria se per due esercizi consecutivi è superato almeno uno tra i seguenti limiti;

  • totale attivo dello Stato Patrimoniale: 2.000.000 di Euro;
  • ricavi delle vendite e prestazioni (fatturato): 2.000.000 di Euro;
  • media dei dipendenti occupati a tempo pieno nel corso dell’esercizio: n. 10 unità.

Nella formulazione precedente, la norma prevedeva tale obbligo qualora si superassero due dei seguenti limiti indicati nell’articolo 2345 bis c.c.:

  • totale attivo dello Stato Patrimoniale: 4.400.000,00 di Euro;
  • ricavi delle vendite e prestazioni (fatturato): 8.800.000,00 di Euro;
  • media dei dipendenti occupati a tempo pieno nel corso dell’esercizio: n. 50 unità.

Tutte le Srl già costituite alla data di entrata in vigore della legge devono provvedere a uniformare l’atto costitutivo e lo statuto entro nove mesi dalla data in vigore e quindi entro il 16 dicembre 2019.

Fino alla scadenza di questo termine, le previgenti disposizioni dell’atto costitutivo e dello statuto conservano la loro efficacia anche se non conformi alle disposizioni in oggetto.

Condividi su:Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin